Crea sito

Un Luogo Comune

per non dare nulla per scontato

14 ottobre
0Comments

Le foglie

(per la serie: canzoni senza musica, se volete ascoltarla fatemi un fischio e porto io la chitarra)

Non sarà poi niente

seguire con passo pesante

i capelli tuoi rossi,

che dal mattino sono mossi.

E gentilmente cadono le foglie.

 

Non sarà poi  molto

cercare spesso il tuo volto,

sguardi soltanto accennati

per giorni ad un tratto perduti.

Ed in silenzio cadono le foglie.

 

E cadono le foglie sull’asfalto

ed il nostro vivere è un salto,

chiederò al tuo sguardo “Non morire”,

ma non c’è più niente da capire.

 

Non sarà poi tanto

avere quasi per incanto

i tuoi occhi ed i tuoi sospiri,

poi carezze come fiori.

E gentilmente muoiono le foglie.

 

E cadono le foglie sull’asfalto

ed il nostro vivere è un salto,

chiederò al tuo sguardo “Non morire”,

ma non c’è più niente da capire.

 

E cadono le foglie dappertutto

ed ogni giorno passa ed io aspetto,

anche questo autunno dovrà finire

e non c’è più niente da capire.

E non c’è più niente da capire.

 

24 aprile
0Comments

La Canzone del Riformatorio – Baustelle

Veramente fantastica. Una canzone che chiede: tutto ciò che cerchiamo da adolescenti ci basta? Dura per sempre? La verità è che molte cose che pensiamo importanti sono effimere.
httpv://www.youtube.com/watch?v=F8NcEr2Z-6U&feature=player_embedded
‎”Amore tra cinque anni dove andrò? Tu chi sarai e chi saremo noi? Fuori dal riformatorio, le vite perdute come gioia, passate per sempre come moda; cos’è che ci rende prigionieri?”